Stradom, Kazimierz, Skalka

Arrivare a Stradom e poi a Kazimierz non è una cosa complicata. È sufficiente camminare dalla piazza principale lungo la via Grodzka fino ai piedi del castello di Wawel, al posto, dove ul. st. Gertrudy incontra ul. Via di fronte alla piazza Bernardyński. È qui che inizia molto tempo, distretto separato di Stradom.

Una vista a volo d'uccello della parte occidentale di Kazimierz, puoi vedere la sua forma vicino a un triangolo, creato da strade Krakowska, Dietla e l'argine arcuato della Vistola. Accesso a due grandi monumenti sacri del Kazimierz occidentale – St.. Caterina e la Chiesa Paolina Na Skałka – è possibile da ul. Dietla, dal lato della riva del fiume Vistola, in questa sezione chiamata Inflancki Boulevard o da ul. Krakowska, lungo l'incrocio di Paulińska e Skałeczna. Ognuno di questi sentieri è bello a modo suo, ma se a qualcuno piace valutare il piacere, dovrebbe scegliere la variante con ul. Skałeczna – case popolari a Skałeczna o ul. Augustiańska è un vero museo a cielo aperto di vetrate borghesi. Le finestre qui sono come piccoli teatri: uno di loro "appende" nelle giornate calde, gatti pigri, da altri, "sbirciano" congelati nell'attesa della vecchia. Da alcuni di loro si sente il canarino, da altri rap. Più spesso che in qualsiasi altra città, puoi trovarne di arcaiche qui, tende di cotone con frange o ricamate con grappoli d'uva. Hai un'impressione, che dietro ciascuna di queste finestre ci sono antichità e poeti infelici. Un tale paesaggio. Strade Augustiańska, Paulińska e Skałeczna circondano un grande complesso di edifici agostiniani, compresa la chiesa di S.. Catherine.