Podgórze

PODHÓRZE

Senza vedere Podgórze, puoi lasciare Cracovia, ma probabilmente qualcosa andrebbe perso. Questo "qualcosa" corrisponde in un certo senso all'atmosfera di Praga a Varsavia: il fascino specifico dei luoghi proibiti, il pericolo in agguato dopo il tramonto e una certa familiarità proletaria. Il terreno di questo quartiere meridionale ha fatto salire gran parte delle strade e ha portato alla costruzione di case – la maggior parte dei quali proviene dal XIX secolo. – a diversi livelli. Di conseguenza, Podgórze è vario, accenti bianchi di rocce calcaree sparse capricciosamente sulle pendici del Krzemionki si aggiungono alla sua pittoricità.

Quattro anni dopo l'anno doloroso della prima spartizione della Polonia (1772) L'insediamento vicino a Cracovia a noi noto come Podgórze passò sotto il dominio austriaco, che ha deciso di creare una nuova città da esso. 23 febbraio 1784 r. per atto dell'Imperatore Francesco Giuseppe le fu concesso lo status di città libera e godette di notevoli privilegi. Gli inizi furono molto modesti: Podgórze era una misera cittadina, scarsamente popolata e ancora da nominare, tuttavia, la posizione favorevole sul fiume navigabile che divide la divisione austriaca dal Commonwealth polacco-lituano e i generosi privilegi hanno influenzato efficacemente il suo sviluppo. Potrebbe essere, che concedendo alla giovane città onori e favori, che la metropoli non disprezzerebbe, Gli austriaci hanno voluto giocare sul naso di Cracovia, orgogliosi della sua tradizione. Podgórze rilevato da, non era lì, i partizionatori costituivano una fonte di minaccia per i liberi, ma indifesa Cracovia. Nessuna meraviglia allora, che la roccaforte da sotto il tumulo di Krakus ha suscitato riluttanza e ansia tra i Cracoviani. È stato anche detto, che gli abitanti di Cracovia, che voleva fare il bagno nella Vistola, sono stati costretti a nuotare con il passaporto tra i denti, per evitare l'arresto in caso di attraversamento del confine in mezzo al fiume. Sfortunatamente, contro gli ambiziosi piani del Comitato Centrale del Comitato Centrale (per esempio, il ruolo del centro di intermediazione commerciale tra la monarchia austro-ungarica e il Commonwealth polacco-lituano veniva preparato per questo distretto della riva destra) Podgórze non è mai diventata una competizione per Cracovia – Fu impedito dalla caduta della Polonia e dalle guerre napoleoniche. Quando in 1810 r. Podgórze contava quasi 1800 abitanti e ca. 170 case, è stata attaccata a Cracovia per la prima volta. Durante la Repubblica di Cracovia, la situazione è tornata allo stato di prima 1810 r. Alla fine, Podgórze fu collegata a Cracovia nel 1915 r.

Raggiungi Podgórze, seguendo via Krakowska dal centro città o lungo la parallela via Starowiślna verso sud (ci sono tram frequenti dal centro della città #3, 6, 8, 9, 11, 13). Dietro Kazimierz e il ponte sulla Vistola (Ponte Piłsudski) inizia il quartiere, che una volta era una città separata, e avrebbe dovuto persino diventare una competizione per Cracovia.

Podgórze da anni 80. Dal diciannovesimo secolo alla seconda guerra mondiale, vantava la reputazione di distretto industriale. W 1889 r. Sono stati persino inclusi tra i principali centri industriali della Galizia. Questo stato di cose ha avuto un impatto sulla struttura della popolazione di Podgórze, la stragrande maggioranza di loro erano lavoratori, artigiani e ferrovieri.

W 1897 r. Ignacy Daszyński, in rappresentanza del Podgórze operaio e del poviat di Cracovia, è stata eletta membro del Consiglio di Stato. Był to pierwszy wybór posła socjalistycznego. Quantità 22 000 voti ha sconfitto il suo avversario conservatore, solo dotato 3000 voti.

Esci dal ponte Piłsudski su ul. Le legioni possono essere associate a qualcosa di simile a un ritorno trionfante, perché il percorso va così, che puoi guardare dall'alto delle case popolari vicine. Anche percorrere lo stesso tratto a piedi può essere piacevole, fornito, che hai un filtro per i gas di scarico nei polmoni.

Due strade importanti divergono dall'incrocio più vicino: sulla destra, cioè a sud-ovest, corre lungo ul. Kalwaryjska, poi passando in ul. Zakopiańska (l'inizio della famosa Zakopianka), A sinistra (cioè a sud-est) corre lungo ul. Limanowski, passando in ul. Wielicka. Solo ul. Limanowskiego può essere un buon punto di riferimento quando si visita Podgórze.